IMPERMEABILIZZAZIONE
CON POLIUREA

A voi le idee, a noi la capacità di realizzarle.
Impermeabilizzazione con Poliurea - Ranghetti Art Proget

IMPERMEABILIZZAZIONE CON MEMBRANA POLIUREICA IBRIDA A SPRUZZO E FINITURA A VISTA PURTOP 400

Ranghetti Art Proget - Impermeabilizzazione con Poliurea

 

Questo sistema di impermeabilizzazione è idoneo all’utilizzo su grandi coperture (indicativamente > 500 m²) e/o in presenza di geometrie articolate, in quanto le caratteristiche di questo sistema permettono rapidità e facilità di posa.
 
Preparazione del supporto
La prima operazione da compiere è la verifica del sottofondo al fine di valutarne l’idoneità a ricevere il successivo sistema impermeabilizzante; è opportuno verificare che:
– la pendenza longitudinale e trasversale delle superfici sia > 1,5%;
– la rugosità del supporto sia < 2,0 mm;
– la superficie abbia una resistenza a compressione ≥ 25 MPa ed una resistenza allo strappo (Pull Out Test) ≥ 1,5 MPa;
– l’umidità del supporto sia al massimo pari al 4%.
Procedere quindi all’impermeabilizzazione degli scarichi , usando Mapelastic, malta cementizia elastica bicomponente, per fissare il kit di scarico al supporto.
In presenza di giunti strutturali, impermeabilizzarli .
 
– Supporti cementizi
Preparare le superfici mediante adeguata carteggiatura meccanica o pallinatura al fine di rimuovere residui di oli, grassi, sporco e in generale qualsiasi altro materiale che possa compromettere l’adesione del sistema impermeabile. Successivamente depolverare ed asportare tutte le parti incoerenti o distaccate dal supporto lasciando la superficie asciutta, porosa, leggermente rugosa e priva di sostanze contaminanti.
Tutti gli angoli devono essere arrotondati con sgusce mediante idonei sigillanti poliuretanici della linea Mapeflex, o in alternativa con idonee malte della linea Mapegrout. Eventuali avvallamenti, cavità o distacchi di porzioni del sottofondo, devono essere ripristinati al fine di ottenere una superficie perfettamente planare. Per tale operazione si consiglia l’impiego di malta cementizia colabile a ritiro compensato e a presa ed indurimento rapidi, quale Mapegrout SV
Applicare sulle superfici orizzontali e sui risvolti verticali (per una altezza di almeno 20÷25 cm dalla quota della pavimentazione finita) Primer SN , promotore di adesione bicomponente fillerizzato, a base di resine epossidiche, esente da solventi. Qualora fosse necessario regolarizzare preliminarmente in un’unica mano le superfici leggermente ruvide, caricare Primer SN in ragione del 20% in peso con quarzo di granulometria 0,25. Applicare Primer SN con spatola metallica o racla lisce, in una sola mano al fine di ottenere la totale occlusione delle porosità superficiali del supporto. Eseguire, sulle superfici trattate, successivo spolvero a semina con quarzo 0,5. La posa della membrana impermeabilizzante deve essere effettuata in un tempo compreso tra 12 e 24 ore dalla stesura del primer.
Nel caso di valori di umidità residua del supporto superiori al 4% e qualora non sia possibile attendere i tempi necessari al raggiungimento di valori inferiori, è necessario applicare il primer epossicementizio tricomponente Triblock P  in due o più mani a seconda delle condizioni del supporto, fino a completa chiusura del sistema. La posa della membrana impermeabilizzante deve essere effettuata in un tempo compreso tra 2 e 7 giorni dalla stesura del primer.
 
– Supporti metallici
Verificare l’integrità dei supporti ed eseguire un ciclo di sabbiatura a secco di grado SA 2½. Il trattamento di sabbiatura si rende necessario al fine di eliminare residui di vecchie vernici, ruggine, tracce di oli e/o qualsiasi altra sostanza contaminante in grado di inficiare l’aderenza del successivo sistema impermeabile. Nei casi in cui non sia possibile realizzare la sabbiatura a secco è comunque necessaria una preparazione dei supporti mediante pulizia meccanica con attrezzi raschianti o a percussione. I residui delle lavorazioni devono sempre essere rimossi mediante l’impiego di aspirapolvere industriale.
Applicare quindi sulle superfici metalliche Primer EP Rustop , primer epossidico bicomponente, da applicare a pennello, a rullo o a spruzzo con airless. Eseguire la posa della membrana impermeabilizzante in un tempo compreso tra 6 e 24 ore.
 
Impermeabilizzazione
Prima di procedere con l’applicazione di Purtop 400 M  depolverare la superficie con un’aspirapolvere industriale. L’umidità del supporto non deve essere maggiore del 4%, mentre la sua temperatura deve essere di almeno 3°C maggiore di quella di rugiada.
Per applicare la membrana Purtop 400 M occorre utilizzare una spruzzatrice industriale bi-mixer ad alta pressione, con controllo di flusso e temperatura, dotata preferibilmente di pistola autopulente. Purtop 400 M deve essere applicato con continuità su tutte le superfici orizzontali e risvolti verticali oltre che all’interno dei bocchettoni di scarico dislocati sulle superfici. Se la posa di Purtop 400 M viene interrotta e ripresa dopo il tempo massimo di ricopertura (2 ore) è obbligatorio prevedere una fascia di sormonto di almeno 30 cm. Carteggiare preliminarmente tale fascia di membrana e quindi stendere su di essa Primer M prima di riprendere l’applicazione di Purtop 400 M.
Per incrementare la resistenza ai raggi ultravioletti, agli aggressivi chimici e la resistenza all’usura applicare, a spruzzo con sistema airless, Mapefloor Finish 55, finitura poliuretanica alifatica bicomponente ad elevato grado di elasticità.
 

Autore / Fonte: Staff Ranghetti

SEI INTERESSATO?

Nominativo *
Azienda
Email *
Recapito telefonico *
Città
I campi contrassegnati da * sono obbligatori
RICHIESTA
INFORMATIVA SULLA PRIVACY 196/03
Accetto
Ai sensi dell’art. 13 d. lgs. 196/2003 inviando il presente modulo, dichiaro di aver letto e compreso l'informativa ed esprimo il consenso previsto dall'articolo 23 del Codice al trattamento dei miei dati personali per i rapporti commerciali intercorrenti.